Lavarsi le mani, una forma di prevenzione

Lavarsi le mani, una forma di prevenzione

Nel 2010 la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (http://www.sipps.it/) ha promosso la campagna “Segui l’esempio del tuo pediatra. Igienizza le tue mani” per promuovere l’igiene delle mani.

Lavarsi le mani, infatti, non è un’abitudine così diffusa e forse non tutti sanno che lavarsi e asciugarsi con cura le mani è la prima difesa contro la diffusione di batteri e virus che possono causare malattie.

Ogni giorno, nei luoghi che frequentiamo, siamo a contatto con germi che, una volta venuti a contatto con le nostre mani, possono diffondersi ed entrare all’interno del nostro corpo (per esempio se con le mani contaminate tocchiamo il naso, la bocca o gli occhi).

È importante quindi lavarsi le mani e abituare il bambino a farlo così che questo diventi per lui un gesto quotidiano.

Quando lavare le mani?

Le mani devono essere lavate prima e dopo aver toccato cibi o bevande o utensili da cucina, prima di mangiare e di bere, dopo aver fumato, dopo aver toccato degli animali, dopo aver toccato della spazzatura, dopo essere andati in bagno o dopo aver cambiato il pannolino, dopo esserci soffiati il naso o dopo aver manipolato un fazzoletto sporco e infine dopo il contatto con una persona malata. Sarebbe inoltre auspicabile lavarsi le mani prima di toccare un neonato.

Come lavare le mani?

Prima di lavarci le mani dobbiamo togliere eventuali anelli, orologi e braccialetti poi possiamo bagnare le mani con dell’acqua tiepida e applicare il sapone in quantità sufficiente per coprire tutta la superficie delle mani. Il sapone aiuta a rimuovere sporco e germi; è da preferire quello liquido alle saponette in quanto queste ultime possono contaminarsi facilmente. Le mani devono essere strofinate per circa 40-60 secondi. È importante lavare i palmi strofinandoli l’uno contro l’altro, il dorso strofinandolo con il palmo dell’altra mano ma anche i polsi e lo spazio tra un dito e l’altro.  Non bisogna dimenticarsi inoltre di lavare con cura tutti i polpastrelli e il retro delle dita. Per pulire le unghie è utile passare la punta delle dita sul palmo della mano opposta.

Poi risciacquate con cura le mani con acqua corrente eliminando tutti i residui di sapone e asciugate con un asciugamano pulito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...