Guida al sonno per le neomamme

Guida al sonno per le neomamme

 

Gli ultimi mesi di gravidanza la pancia cresce e rende scomoda qualunque posizione, per girarci ci vuole una gru e poi dobbiamo andare in bagno quasi ogni ora e come se non bastasse ci sono i pensieri sulla gravidanza, il parto e il bambino. Prendere sonno diventa sempre più difficile e al mattino ci si ritrova ad aver dormito poche ore.

Poi arriva il momento tanto desiderato ma al tempo stesso tanto temuto: il parto. La prima notte non riusciamo a dormire, le troppe emozioni del parto si affollano dentro di noi come un turbine. Le notti successive continuiamo a dormire poco perché passiamo il tempo a pensare o a guardare nostro figlio, per vedere che vada tutto bene, per controllare cosa stia facendo, per essere sicuri che ci sia ancora. Magari poi in ospedale si sente qualche rumore e questo ci sveglia quando finalmente ci eravamo assopite.

Pensiamo che con il ritorno a casa potremo finalmente riposare ma qui le cose non vanno meglio e magari ci si mette anche il pupo che si sveglia spessissimo e inizia a piangere e noi genitori disperati non sappiamo cosa fare.

Tranquilli: quello che ho appena descritto succede praticamente a quasi tutti i genitori, non siete gli unici sfigati su questa terra!

Questa piccola guida vi aiuterà, lo spero, a superare questi primi momenti:

 

  • Riposate quando il bambino dorme, qualunque ora sia, anche per poco tempo. Lasciate perdere le pulizie, le lavatrici, la cucina e quant’altro. Riposate e basta!
  • Imparate a sintonizzarvi su vostro figlio: lui dorme, voi dormite. Lui è sveglio, voi approfittatene per attaccare qualche lavatrice o per preparare la cena o godetevi qualche momento insieme.
  • Cercate di non innervosirvi, non serve a nulla e correte il rischio che il bambino si agiti ancora di più.
  • Ripetete dentro di voi come un mantra la frase “prima o poi dormirà tutta la notte”. Fidatevi aiuta!
  • Se vi sentite distrutte chiedete aiuto a qualcuno e mentre vi guarda vostro figlio, riposate.
  • Quando state per riposare, ricordatevi di spegnere il telefono per evitare di essere disturbate. Suona sempre nei momenti meno opportuni!!!!
  • Se avete parenti e amici disponibili, fatevi preparare qualcosa da mangiare che potrete congelare e usare al momento del bisogno. Oppure quando cucinate fate porzioni abbondanti così da poterle riutilizzare in un secondo tempo.
  • Concedetevi qualche momento per voi, fosse anche solo il giro dell’isolato. Staccare un po’ aiuta a ricaricare le batterie.
  • Mantenete i contatti con gli amici, aiuta a sentirsi meno soli, a sfogarsi un po’ e a fare due risate che non fanno mai male, anzi!
  • Ricordatevi che non siete né le prime né le ultime che stanno attraversando ciò; è una fase passeggera e questi momenti, benché durissimi, forse tra qualche tempo vi mancheranno.
Annunci

7 pensieri su “Guida al sonno per le neomamme

  1. Pingback: I diritti del primogenito | dabimboamamma

  2. Pingback: TOP OF THE POST #13: 15 maggio 2014. | MammaCheVita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...